Locanda da Lucia

Orari:

dalle 8:00 alle 0:00, chiuso il martedì sera

Cerimonie e banchetti: SI
Posti: 40 in due sale

Indirizzo:

via IV Novembre, 19 - Brandico tel. 030-9759954

E' il nome stesso del locale a raccontare la peculiarità della Locanda, gestita con passione e amore da Lucia Scalvenzi, con l’aiuto prezioso della figlia Camilla.

Dall’aprile del 2003, quando subentrò alla precedente gestione, è lei ad amministrare con amorevole cura ogni dettaglio della trattoria; è lei la regina indiscussa delle pentole e dei fornelli; è lei che si prende cura dell’allestimento del menu e dirige con mano ferma il lavoro dentro e fuori la cucina.

All’interno delle stesse mura che da almeno un cinquantennio ospitano un’attività di ristorazione e sono un punto di riferimento per Brandico e i suoi abitanti, oggi si può ritrovare tutto il tepore della cucina tipica lombarda, la semplicità di proposte affini alla tradizione popolare, alla semplicità contadina e alla cultura bresciana.

Casoncelli fatti in casa, ormai eletti a piatto “nazionale” della Bassa, spiedo, porchetta, grigliate di carne di maiale e manzo, stracotto d’asino, fiorentina, tagliata, risotti dalle svariate fogge: i piatti che hanno segnato la storia delle nostre terre ci sono tutti, interpretati con passione e grande entusiasmo, genuinità e schiettezza.

L’ambiente, poi, è caloroso e accogliente, amichevole e discreto: l’ideale per pranzi di famiglia, cene fra amici, occasioni speciali e quant’altro.

Lungo le pareti delle due sale fanno bella mostra di sé le bottiglie a disposizione degli acquirenti; una cinquantina di etichette selezionate con estrema cura, con un occhio di riguardo per i viticoltori bresciani e per i marchi nazionali più pregiati.

RICETTA: Stracotto d’asino

1kg di carne d’asino 1 bottiglia di vino rosso cipolle, sedano, carote olio e una noce di burro Mettere in fusione la carne di asino per un paio di giorni, completamente immersa in un buon vino rosso.

Preparazione:

Preparare un classico battuto di sedano, cipolle e carote; farlo soffriggere in un bicchiere di olio d’oliva con l’aggiunta di una noce di burro e di spezie a piacimento.

Far rosolare il pezzo di carne con delicatezza e quindi aggiungere un litro di vino rosso di ottima qualità. Lasciare cuocere molto lentamente per almeno otto ore, fino a quando la carne non si sfalda.

 

Locanda da Lucia