Longhena

Il toponimo, derivato dal latino “longhina”, si riferisce a una striscia di terra lunga e stretta, e probabilmente prende il nome da una nobile famiglia bresciana. Longhena fu coinvolta in conflitti e dominazioni, passando attraverso il controllo dei Galli, dei Romani, dei Longobardi e dei Franchi. 

Nel XV secolo, fu possedimento dei Soncini e successivamente soggetta al dominio di Venezia, Milano e dell’impero austriaco. Tornò sotto il dominio veneziano fino alla caduta della Serenissima nel 1797 e poi fu inclusa nel regno d’Italia nel 1859. Durante i due conflitti mondiali, Longhena fu coinvolta nelle vicende belliche. 

Il suo patrimonio storico-architettonico comprende i resti di un castello medievale, la chiesa parrocchiale settecentesca dedicata ai Santi Dionigi Areopagita ed Emiliano con dipinti preziosi, casa Varisco e villa Nodari, risalente alla fine del Cinquecento.

dove si trova?

dove mangiare

dove dormire

itinerari

news & eventi