Il Sagrato – Cimitero Prenapoleonico a Borgo San Giacomo

Il Sagrato – Cimitero Prenapoleonico

Via Trento, 2
25022, Borgo San Giacomo, BS

Contatti
www.parrocchiaborgosangiacomo.it

Quando venne edificata la parrocchiale di San Giacomo, i defunti iniziarono ad essere tumulati in un camposanto aderente ai muri del lato nord della chiesa.

Questa consuetudine era veicolo di maleodoranti esalazioni e problemi di salute. Per questo motivo venne concesso il permesso di edificare, nel 1777, un nuovo cimitero che prese il nome di Camposanto di San Giacomo, conosciuto anche con il nome di Sagrato.

Venne benedetto il 12 luglio del 1778 ma la sua funzione cessò nel 1806 a seguito dell’emanazione della legge napoleonica che proibiva il seppellimento dei defunti all’interno dei centri abitati.

Al suo interno sono presenti delle fosse: alcune sono comuni, mentre sei riportano la data del 1777 e un’iscrizione in cui si legge a chi erano destinate. Due tombe appartenevano alle Congregazioni del Corpo di Cristo e del Santissimo Sacramento, una ai defunti maschi e una alle defunte femmine, la quinta era riservata ai deceduti di morte violenta e l’ultima ai defunti forestieri.

Il camposanto è a pianta quadrata con porticati decorati da colonne tuscaniche. Al suo interno è possibile trovare una cappella centrale. In linea di massima la sua struttura si è mantenuta sostanzialmente integra nel tempo.

È uno dei rari esempi della zona di cimitero prenapoleonico.

dove mangiare

cosa vedere nei dintorni